Il Territorio

Trinità d’Agultu e Vignola

E’ un comune gallurese di grande interesse turistico dotato di una fascia costiera di grande bellezza. Geograficamente il territorio alterna vasti litorali caratterizzati da una natura selvaggia e incontaminata e spiagge di sabbia bianca e finissima.

L’agglomerato costiero dell’Isola Rossa, così chiamato per il colore dell’isolotto omonimo che lo fronteggia, a circa 400 metri dalla costa, conserva un borgo marinaro e una torre cinquecentesca, retaggio del dominio spagnolo. E’ una bella località balneare che affianca al fascino del suo ambiente un tessuto ricettivo di tutto riguardo, pur mantenendo vive le tradizioni tipiche di una civiltà pastorale e rurale, ancora oggi molto sentite.

Il borgo, situato in un’insenatura riparata, è stato utilizzato da secoli come punto di approdo sicuro per i natanti. Attorno al 1595, durante il periodo di dominazione spagnola,  venne eretta una torre difensiva a protezzione dello scalo.

L’edificio, in origine, faceva parte del sistema difensivo costiero contro le incursioni saracene e aveve grandi padelloni in ferro battuto che  servivano a contenere l’erica bagnata ed il bitume che una volta dato alle fiamme formava un fumo scuro e molto denso, ben visibile da lontano. Nei secoli immediatamente successivi svolse anche il compito di contrastare il contrabbando con la vicina Corsica.

Attorno alla torre all’inizio del Novecento si sviluppa la borgata di pescatori che costituirà il primo nucleo del paese. A partire dagli anni ’60 il luogo diventa una meta turistica e l’abitato vede un progressivo e forte sviluppo edilizio.

Meritevoli di visita, dal punto di vista paesaggistico, sono le spiagge di Canneddi, Li Feruli, Li Cossi, la Spiaggia Longa dell’Isola Rossa, Tinnari, Cala Sarraìna, e le rocce di Costa Paradiso modellate dal vento e dal mare in milioni di anni.

Particolare attenzione merita la bellissima spiagghja Longa di La Marinedda,  chiusa ai lati da insenature e scogli. Stupenda e suggestiva, questa spiaggia stupisce per il mare turchese e le sue acque cristalline, che contrastano con il verde della rigogliosa macchia mediterranea che la circonda. Emerge lungo un tratto di costa caratterizzato da una  natura selvaggia.

La Marinedda ha ottenuto nel 2018 e 2019 la Bandiera Blu della Federazione Europea dell’Ambiente, che certifica oltre la bellezza del territorio anche la qualità dei servizi a disposizione.  L’Obiettivo principale del programma Bandiera Blu è quello di valorizzare la politica di gestione locale, verso un processo di sostenibilità ambientale.